Fabrizio Fontana…Le sa tutte!

Seconda data della rassegna di cabaret targata KarmArtistico al Teatro Oscar in compagnia di James Tont e Capitan Ventosa

 

Dopo l’inaugurazione con lo spettacolo di Stefano Chiodaroli, tocca ora a un altro artista della fortunata era di Zelig, Fabrizio Fontana, l’allora James Tont e l’odierno Capitan Ventosa di Striscia la Notizia. E non solo…

«Da una decina d’anni a questa parte, e non solamente a Milano, sto assistendo creativamente ad un abbassamento della qualità dei contenuti nel cabaret» afferma Fontana. «C’è più la tendenza a sdoganare concetti semplici, spesso al limite della volgarità. Non che il cabaret sia mai stato filosofia ma ai tempi di Zelig c’erano logiche etiche e comiche che si basavano più su contenuti originali, sia che si trattasse di humour demenziale o poetico. Probabilmente anche perché quel periodo storico era diverso. Più sereno sicuramente.

Rispetto alla generazione di Zelig afferma: «Paragono miei colleghi di Zelig a degli artigiani del pensiero rispetto alla standardizzazione da grande magazzino del mondo artistico di oggi. Uno standard basso di cui la tv e i social sono indice.

Il cabaret è nato nei teatrini e in posti alternativi: noi venivamo da lì e portavamo in tv una piccola appendice del nostro repertorio, proposta valida e coerente con quello che il pubblico avrebbe visto dal vivo.

Chi lavora o ha sempre lavorato sul palco ha un’esperienza diversa da chi opera registrazioni a tavolino con contenuti spesso discutibili – pur avendo migliaia di visualizzazioni. Chi oggi si muove sui social fa un altro mestiere rispetto al nostro.

Quasi il nostro sembra un mestiere in estinzione, costretti i miei colleghi ed io a ritrovarci in piccole oasi come Risate da Oscar: i contenuti di questa rassegna rispecchiano ancora l’era d’oro di una certa comicità.

Perché oggi, rispetto a un tempo, è più difficile far passare una certa comicità anche dal vivo? La gente pensa meno. Paradossalmente risulta sempre più faticoso, in questi tempi “passivi”, pensare e avere più interattività. Ultimamente all’inizio dei miei spettacoli sono stato costretto a dire: Quanti di voi vedono cabaret? Spiego il regolamento!».

Col suo stile energico, mimico e positivo Fabrizio Fontana porta in scena “uno spettacolo in evoluzione creativa” a partire dai precedenti Non solo Tont e Fontana le sa tutte: «Aprirò con un monologo autobiografico parlando di argomenti a me cari, spaziando tra le mie relazioni e le emozioni che mi ha dato il cabaret, dalla nascita dei miei personaggi come l’improbabile agente segreto James Tont al concorrente de Le so tutte! Chiuderò poi con una particolare riflessione sul senso della vita, prendendo spunto da un gioco che facevo da bambino…Fabrizio sarà il trait d’union per raccontarsi e raccontare esperienze, tra tante risate e sentimento».

Attualmente, oltre ai suoi spettacoli, è in tv con il personaggio di Capitan Ventosa a Striscia la Notizia: «Mi piace ancora essere lo scanzonato James Tont nei miei show, però in questo periodo nel quale sento una deriva a livello etico e creativo mi piace essere anche Capitan Ventosa. Ultimamente mi sto dedicando meno alla creazione di nuovi personaggi, parlando più attraverso quello che le persone dicono tramite il microfono di questa maschera. Così Fabrizio può raccontare più esperienze di vita anziché di fantasia pura e il pubblico è più disposto ad ascoltarmi nei panni di Capitan Ventosa. Mi piace fare servizio tramite l’ironia per risolvere situazioni. Rispecchia un po’ quel Fabrizio cresciuto che sa meglio affrontare la realtà anziché stare nel mondo fatato di Tont. Per questo talvolta mi piace portarlo anche sul palco. Potrebbe presentarsi anche a Risate da Oscar…»

In ogni caso vi aspetta una serata ad alto ritmo comico e alla fine direte: Mica Tont Fabrizio Fontana…le sa tutte!

RISATE DA OSCAR | Edizione 2019-20
La seconda edizione della rassegna di cabaret vedrà 9 date da ottobre 2019 a maggio 2020 durante le quali, a cadenza mensile, si esibiranno storici cabarettisti e popolari comici, provenienti dalle più rinomate trasmissioni tv e non solo.

Il direttore artistico Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta, non ha dubbi: «La forza di una rassegna come Risate da Oscar è offrire sempre spettacoli di qualità con artisti di nome e a prezzi assolutamente popolari. Anche se il risultato non è scontato credo che la strada che abbiamo deciso di percorrere darà presto i suoi frutti».

Ad affiancare Matteo Iuliani in questa seconda edizione confermata la KarmArtistico Italia, agenzia di organizzazione eventi legati al mondo musicale, dello spettacolo e non solo a cura di Francesco Ruta.

BIGLIETTERIA, INFORMAZIONI e PREVENDITE
esclusivamente presso
Francesco Ruta
331 743 5613
karmusicalive.f@gmail.com

KarmArtistico Italia (StudioManagementTv),
via Venosa 2 (100 mt dal Teatro Oscar),
Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail.
Chi desidera verificare la disponibilità degli ultimi ed eventuali posti liberi presso la biglietteria del Teatro Oscar potrà farlo esclusivamente la sera del 26 ottobre dalle h.19,00 alle 20,30.

Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.
Durata spettacolo h.21,00 – 22,30 circa.

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi