“Brave brave brave”: un omaggio a Mina e Franca (Valeri) dalla Dual Band

di Luca Cecchelli

La Dual Band chiude questa sera la stagione tra canzoni e sketch classici tipici di un capitolo in bianco e nero un po’ nostalgico dei primi anni della RAI. Protagoniste due grandi miti lombardi: “La” Mina e “La” Franca (Valeri)

La Dual Band in scena al Castello Sforzesco (17.06.2021) ©Leo Valenziano

“La Mina” e “La Franca” sono patrimonio culturale italiano, come la 500.
Mettono d’accordo tutti, come si fa a non amarle?

Proprio loro hanno ispirato la Dual band che la scorsa stagione aveva in programma di rendere omaggio a entrambe. Alla Mina per il compimento dei suoi 80 anni; alla Franca per l’incredibile centenario che è riuscita a festeggiare. Lo spettacolo però, come molti altri, non poté andare in scena causa Covid – senza considerare anche la scomparsa della stessa Valeri, proprio pochi giorni dopo il raggiungimento di quel meraviglioso traguardo.
Quella produzione, che riuscì ad andare in scena in prima nazionale al Castello Sforzesco di Milano solo lo scorso 17 giugno 2021, tornerà a chiudere questa sera la stagione del Cielo sotto Milano, volendo così rappresentare un truibuto ancora più significativo (ovvero 100 + 2 e 80 + 2).

Nonostante loro stesse non si vedessero più da tempo, tutti noi abbiamo sempre continuato a immaginarle insieme. Complici le riproposizioni di sketch antologizzati dagli spettacoli televisivi del sabato sera negli anni ’60, con il loro dialogare scherzoso, prendendosi sempre reciprocamente in giro con la consueta leggerezza. A partire da questi quadretti, attraverso l’intreccio delle loro due storie artistiche, la Dual Band ha colto lo spunto per raccontare un momento di storia della televisione italiana e del costume. Dunque di noi.

Beniamino e Benedetta Borciani in una scena di “Brave brave brave” ©Leo Valenziano

In uno studio televisivo “astrattizzato” la Dual Band farà rivivere – per la gioia di chi c’era o di chi li ha soltanto potuti scorgere di passaggio in tv – alcuni dei personaggi più iconici della Valeri, interpretata da Benedetta Borciani. Beniamino Borciani sarà invece Mina, interpretando classici successi e alcuni dei brani più scanzonati degli esordi della Tigre di Cremona. Brani caratterizzati da venature jazz o dal ritmo rock’n’roll, risaltati nelle performances da un complessino di “cantattori” a interpretare, secondo la tradizione della compagnia, strumenti e voci. E naturalmente non mancheranno alcuni indimenticabili sketch tratti da Carosello.

Per capire chi furono, non si dimentichi, tra tutti i modi di essere donna nello showbiz di quegli anni, che ne imperava soprattutto uno: quello della procacità fisica. Era il momento delle maggiorate svampite, immagine di cui alcune “attrici” se ne facero vanto, talvolta creandosi personaggi basati proprio sulla ingenua incapacità di saper far nulla.

“La Franca” e “La Mina” no: erano lì perché erano brave, indiscutibilmente.
Anzi: brave, brave brave! Talento puro, come ancora oggi dimostrano

Franca Valeri, classe 1920, è stata attrice, scrittrice e show-woman di respiro europeo, come dimostrano il debutto e la fama acquisita a Parigi prima ancora che in Italia. La Franca – come si dice a Milano – era solita apparire in tailleurino nero “da lavoro”, quasi una divisa da mimo, interpretando donne, accenti e classi sociali senza cambiare quasi mai acconciatura e per raccontare con occhio mai volgare i cambiamenti del costume italiano.

Mina Mazzini – la Mina, proprio come se fosse una di casa – di parrucche invece ne ha cambiate parecchie, ma mai la voce inconfondibile. E di casa lo era davvero, teen-ager prorompente e scatenata, presente nel tinello di tante famiglie italiane nell’era del boom.

Insomma, in un mondo di maggiorate, due donne vere che si sono fatte strada esclusivamente perché sono…brave, brave, brave! Parola di Dual Band.

 

 Si ringrazia Silvia Gandolfi per la collaborazione.

 

BRAVE BRAVE BRAVE
Franca Valeri e Mina: le vite parallele di due miracoli italiani

Giovedì 26 maggio, ore 20.30

di Mario Borciani e Anna Zapparoli
Con
La Dual Band
Tastiere
Mario Borciani
Produzione
La Dual Band

Durata spettacolo in scena 90’

https://www.ladualband.com/
https://www.facebook.com/ladualband.compagniateatrale
https://www.instagram.com/ilcielo.sottomilano/

©L.C.
Milano, 26 maggio 2022

©Riproduzione vietata

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi